finestra-risparmio-energetico
Quali sono i serramenti migliori per il risparmio energetico? Quale materiale scegliere?

Una delle domande che ci si pone prima di acquistare delle finestre, ma anche porte d’ingresso, porte finestre ecc. è riferita al risparmio energetico. Quanto trattiene il calore la mia finestra e quanto impedisce che il freddo entri in casa?   Qual è allora il materiale migliore? Finestre in PVCAlluminio o Legno?

Questa è uno dei quesiti più frequenti in chi acquista finestre per la propria casa. Certo anche il design e la funzionalità sono importanti, ma insieme a quest’ultimi il risparmio energetico è una priorità.

La scelta del materiale per i serramenti dipende da diversi fattori, e ciascun materiale ha i suoi pro e contro in termini di efficienza energetica. Tuttavia, in generale, i serramenti in PVC e legno sono spesso considerati migliori per il risparmio energetico rispetto all’alluminio. Ecco una panoramica dei vantaggi e degli svantaggi di ciascun materiale:

  1. PVC (Policloruro di Vinile):
    • Vantaggi:
      • Buona resistenza termica.
      • Bassa conducibilità termica.
      • Minima manutenzione richiesta.
      • Buona tenuta all’aria e all’acqua.
    • Svantaggi:
      • Esteticamente meno flessibile rispetto al legno.
      • Può scolorire con il tempo a causa dell’esposizione alla luce solare.
  2. Legno:
    • Vantaggi:
      • Eccellente resistenza termica.
      • Aspetto estetico tradizionale e flessibilità di design.
      • Bassa conducibilità termica.
    • Svantaggi:
      • Richiede manutenzione regolare, come verniciatura o trattamenti per preservare la durata.
      • Costi potenzialmente più elevati rispetto ad alcuni altri materiali.
  3. Alluminio:
    • Vantaggi:
      • Robusto e durevole.
      • Design moderno e sottile.
      • Richiede meno manutenzione rispetto al legno.
    • Svantaggi:
      • Alta conducibilità termica, rendendolo meno isolante.
      • Potenziali problemi di condensa.
  4. Alluminio con Taglio Termico:
    • Vantaggi:
      • Migliorata resistenza termica rispetto all’alluminio tradizionale.
      • Design moderno.
    • Svantaggi:
      • Potrebbe essere più costoso rispetto all’alluminio standard.

In generale, se l’obiettivo principale è il risparmio energetico, il PVC e il legno tendono ad essere scelte preferite. Tuttavia, l’efficienza energetica dipende anche da altri fattori, come il design delle finestre, la qualità dell’installazione e l’uso di vetri isolanti. Consultare un esperto del settore e prendere in considerazione le specifiche esigenze della propria abitazione può aiutare a fare la scelta migliore in termini di efficienza energetica e prestazioni complessive.

 

Per dettagli e preventivi chiamaci senza impegno +39 02 37074398